Un album.
Un narratore.
Cinque musicisti.
Una storia d’amore.
E di disamore.
Continua a leggere

‘Mostrami una donna’ è il secondo brano che anticipa l’uscita di ‘(dis)amore’, il nostro nuovo album che verrà pubblicato il 20 marzo 2020 da Ala Bianca Records. Un concept album lungo 23 canzoni sulla impossibile definizione dell’amore e del suo contrario.

E’ possibile racchiudere il mistero femminile in una sola donna?
Una voce maschile si interroga: ‘Perché proprio lei, e non altre?’
Va cercando una risposta in tutti quei piccoli particolari che apparterrebbero solo a lei, eppure trova riflessi ciascuno in una donna diversa. Ciò nonostante quei dettagli, tentando di unirli, non riescono a ricomporre l’immagine esatta della donna amata.
Dunque ci si incontra per scelta o per fatalità?
La risposta è lasciata all’ascoltatore, come si usa nelle canzoni educate. Persuasi tuttavia che in questa tenera enumerazione si celi una forma di consolazione per entrambi, il narratore e colui, o colei, che ascolterà questa storia.

Artwork Matteo Baracco
(C) & (P) 2019 Ala Bianca Group srl

Il primo incontro. La magia, l’imbarazzo, il caso, le parole smangiucchiate come le unghie. Due persone qualunque s’incontrano per la prima volta in una città qualunque. Fuori da un locale. Le spalle nell’abbraccio, primo brano in scaletta dell’album la cui uscita è prevista per Ala Bianca nella primavera del 2020.

Il video del brano, girato da Fabio Capalbo (già al lavoro con Verdena, Vinicio Capossela, Baustelle, Planet Funk, Edda etc.) evoca questa sospensione del tempo: un paesaggio italiano di provincia, di qualsiasi provincia. Un’atmosfera da romanzi di Dino Buzzati o Carlo Cassola, ma trasportati in un presente continuo.

Regia: Fabio Capalbo
ISRC: ITOOJ1900413
(C) & (P) 2019 Ala Bianca Group srl

Il nuovo disco è pronto.
Il nostro conto alla rovescia è cominciato.

Prima di iniziare a scrivere le nostre canzoni, ne abbiamo ascoltate decine di migliaia, da principio come bambini, poi da ragazzi, infine come adulti.
Provare per interi pomeriggi a riprodurre un riff di chitarra (non c’erano le tablatures in rete, per dirne una), trascrivere un testo in inglese solo con l’ausilio di una musicassetta, studiare un sound tentando inutilmente di riprodurlo per intere settimane… Questa è stata la nostra palestra, il nostro humus intellettuale, la nostra identità che andava pian piano costituendosi.

In una parola, il nostro #songbook

Ecco un po’ di concerti per l’estate:

– 30 giugno – AVIGLIANA (Torino) – Dreamusic Summer Fest
– 4 luglio – ACQUI TERME (Alessandria) – Archi’n Rock
– 20 luglio – FERMIGNANO (Pesaro) – Pax – Festival Internaz. della Pace
– 23 luglio – CASALE SUL SILE (Treviso) – SubConscio Festival

Lista in aggiornamento 😉

Nella sezione ‘extra’ del sito trovate tutte le immagini pubblicate sui nostri social alla voce #posterology. Un viaggio nella nostra storia attraverso l’artwork ispirato alle canzoni e alle locandine dei nostri tour, ritratti dall’obiettivo dell’amico Luigi De Palma.